La trasformazione di una vasca con un Box doccia è un tipo di intervento molto richiesto per rendere l’ambiente più spazioso ma anche per rispondere alle rinnovate esigenze di una società in cui si è perennemente di corsa.

Fare un bel bagno caldo può essere molto rilassante ma, talvolta, sono così pochi i momenti in cui si ha veramente tempo per concedersi mezz’ora di relax che l’elegante e costoso idromassaggio che abbiamo tanto desiderato finisce per rimanere inutilizzato per anni. Ecco che comincia a farsi largo l’idea della doccia al posto della vasca. Chi ha lo spazio per tenere entrambe le soluzioni non avrà problemi ma chi deve necessariamente fare una scelta, in sostanza, il più delle volte decide di sostituire la vasca da bagno con un box doccia, uno degli interventi più frequenti in assoluto nel settore delle ristrutturazioni assieme alla sostituzione dei sanitari. Quanto costa sostituire una vasca da bagno con una doccia? Sostituire una vasca con un box doccia è un ottimo sistema per ottimizzare lo spazio all’interno della stanza da bagno ma, allo stesso tempo, è anche un intervento che consente di risparmiare notevoli quantità di acqua.

Questa decisione, apparentemente banale, si traduce insomma in un doppio taglio in bolletta (acqua e gas) a meno che tu non abbia in mente soluzioni alternative come il solare termico, impianto che consente di scaldare l’acqua calda sanitaria sfruttando l’energia del sole. Prima di procedere è però fondamentale che una ditta specializzata esegua un sopralluogo per verificare la possibilità di sostituire la vasca con un Box doccia nel puntoin cui prima si trovava il precedente impianto. In linea di massima possiamo dire che trasformare la vasca in doccia ha un costo che oscilla tra i 400 euro (per modelli base con il solo piatto e la tendina) fino ai 300 doccia  con sauna idromassaggio e cromoterapia  Quanto costa, dunque, sostituire una vasca con una doccia? L’intervento da vasca a doccia ha un costo compreso tra i 400 e i 3000 euro, a seconda delle variabili di cui abbiamo parlato poc’anzi.

Una tabella riassuntiva con i prezzi medi ti aiuterà ad orientarti in questo settore. Il più delle volte la doccia viene realizzata in muratura durante l’intervento di riqualificazione dell’intero bagno, è in questa fase che si possono sfruttare angoli da piastrellare in pendant con il resto dell’ambiente ricavando anche degli appositi spazi per riporre i flaconi di shampoo, balsamo e bagnoschiuma. Ti consigliamo al proposito di leggere i consigli  su quanto costa e come realizzare un bagno in muratura moderno. Chi, invece, ha preso questa decisione in un secondo momento, quando il bagno è stato già realizzato, potrà ovviare acquistando un box oppure comprando una coppia di ante così da sfruttare un angolo della stanza. 

Non si tratta, in sostanza, di un intervento particolarmente complicato anche se, talvolta, può essere necessario chiedere l’ausilio di più professionisti, muratore e idraulico in primis, ammesso che questo cambiamento non comporti anche delle modifiche al sistema elettrico o il rifacimento della pavimentazione. Pensiamo, per esempio, alla necessità di spostare delle prese o di posare nuove piastrelle perché danneggiate da infiltrazioni dovute alla presenza, magari per molti anni, della vasca. In ogni caso, non dimenticare che la ristrutturazione del bagno accresce il valore dell’immobile e, qualunque sarà la spesa, si tratterà comunque di un buon investimento. Un’altra soluzione, non particolarmente amata dal punto di vista estetico ma molto economica, è quella di applicare il box sul piatto vasca.

Link Utili:

Una definizione dell’argomento Box Doccia data dalla famosa enciclopedia on line. (WIkipedia)